Vai al contenuto

Integratori vitaminici: sì o no?

  • Vita sana
  • 3 minuti di lettura
Se intendi assumere vitamine perché il tuo vicino di casa o un amico in ufficio ha iniziato a prenderle, ti consiglio di leggere prima questa nota.
A partire dagli anni '50, l'interesse per il consumo di integratori è nato grazie al lavoro del premio Nobel Linus Pauling, dove è nata l'idea di rafforzare le nostre difese con pillole che forniscono nutrienti che non sono incorporati negli alimenti e, in questo modo, migliorare le nostre prestazioni. Secondo la FAO nel 2013, quasi il 30% della popolazione soffre di carenze di micronutrienti che colpiscono la crescita, lo sviluppo cognitivo e le difese. Tuttavia, è importante che tu sappia qualcosa in più sulle vitamine, sulle loro funzioni e se possono esserci tossicità o carenze a seconda delle tue abitudini alimentari e se sono necessarie.

Cosa sono le vitamine?

Le vitamine sono un gruppo di sostanze di cui il nostro corpo ha bisogno per raggiungere il corretto funzionamento, sviluppo e crescita cellulare. Si dividono in VITAMINE LIPOSOLUBILI (A, D, E e K) che vengono utilizzate nella produzione delle membrane cellulari e nella regolazione degli ormoni. Una cosa da tenere presente è che se li consumiamo in eccesso, si accumulano nel tessuto adiposo (cellule adipose).
Le VITAMINE IDROSOLUBILI (B1, B2, B6, B12, acido pantotenico, vitamina C, biotina, acido folico e niacina) partecipano alla trasformazione dell'energia e alle reazioni enzimatiche che intervengono nell'assorbimento dei nutrienti. A differenza delle altre, le vitamine idrosolubili vengono eliminate con le urine, quindi non ci sarebbe rischio di tossicità.
Tuttavia, quando acquistiamo un complesso multivitaminico, troviamo TUTTE le vitamine combinate e se la nostra dieta comprende 5 frutti e/o verdure al giorno, anche proteine (carne, pollo, pesce, uova, latticini, legumi) e cereali integrali, oltre come oli e noci, avocado e olive come fonte di grassi sani, incorporeremo tutto il necessario senza richiedere alcuna integrazione.

Quali sono le indicazioni per gli integratori vitaminici?

– Se segui una dieta restrittiva (meno di 1000 calorie al giorno)
– Durante la gravidanza o l’allattamento
– I vegani o i vegetariani rigorosi necessitano di un integratore con vitamina B12.
– Atleti ad alte prestazioni o routine molto intense
– Recupero da malattie o da chi sta attraversando una situazione di stress lavorativo o di studio.
Mantenere una dieta variata, fare attività fisica, non fumare, evitare l'alcol, sostituire i grassi saturi e trans con oli vegetali, riposare a sufficienza, sono linee guida necessarie e basilari che non possono essere sostituite dagli integratori. CONSULTA SEMPRE UN PROFESSIONISTA, indipendentemente dalle buone intenzioni dei tuoi amici nei loro consigli.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Clicca sulle stelle per valutarlo!

Punteggio medio: 0 / 5. Voti totali: 0

Finora non ci sono voti! Sii il primo.

Dato che ti è piaciuto questo contenuto...

Seguiteci sui social network!

Ci dispiace che non ti sia piaciuto!

Come possiamo migliorare?

sottoscrivi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Copyright © 2024 Cocina Caprice

Tutti i diritti riservati

E' vietata la riproduzione totale o parziale

dei contenuti di questo sito web

0
Cosa ne pensi? Per favore scrivi la tua opinioneX