Vai al contenuto

Chef che hanno cambiato il modo in cui mangiamo

  • Cuoco
  • 5 minuti di lettura
Si stima che il primo libro di cucina documentato risalga al 1700 a.C. nell'antica Mesopotamia: una raccolta di ricette documentate su quattro tavolette di argilla. Nel corso della storia, famiglie e paesi hanno trasmesso di generazione in generazione la loro gastronomia attraverso ricette contenute in libri o promemoria scritti a mano, che ci hanno permesso di ereditare i sapori del passato. Più recentemente è emerso il fenomeno degli chef famosi.
Solo all'inizio del XIX secolo, un francese di nome Marie-Antoine Carême divenne famoso per aver cucinato per Napoleone Bonaparte e altri reali europei e per aver pubblicato libri di cucina. Questo è stato forse il primo chef famoso.
Dai libri di ricette ai programmi di cucina, dai corsi di cucina alle esposizioni sui social media, gli chef stanno cambiando cosa e come mangiamo. 

Jamie Oliver

Luego de trabajar en el restaurante londinense “The River Café” en Fulham, el chef britannico Jamie Oliver se hizo conocido por “The Naked Chef”, un programa televisivo que comenzó a transmitirse en la BBC en 1999, y también por “Jamie at Home”, cuyo contenido se centró en crear platos simples con ingredientes de calidad. 
Tras cautivar al ex primer ministro británico Tony Blair y a los críticos de gastronomía, Oliver defendió la idea de ofrecer almuerzos escolares más saludables para todos los chicos del mundo. En programas de televisión como “Jamie’s School Dinners” y “Jamie Oliver’s Food Revolution”, el chef visitó escuelas en Inglaterra y Estados Unidos para enseñar al personal de cocina y a los niños sobre alimentación nutritiva.
La sua enfasi sul cibo sano e nutriente è continuata nella pratica gastronomica dei suoi ristoranti, nei suoi programmi televisivi e nei suoi libri di cucina. Tra questi, i più conosciuti e tradotti in spagnolo sono La cucina di Jamie OliverRicette salutari per tutti i giorniCucina sana e familiare, e la sua ultima opera, Verdura Ricette facili e deliziose con le verdure.

Antonio Bourdin

Anthony Bourdain era uno chef, conduttore televisivo e scrittore americano. Si è formato presso l'Istituto Culinario d'America, ha lavorato per più di trent'anni nella ristorazione ed è stato capocuoco presso il ristorante newyorkese Brasserie Les Halles. Durante quel lavoro alla Brasserie, ha scritto un articolo per la rivista nel 1999. Il New Yorker intitolato "Non mangiare prima di leggere questo", in cui descriveva dettagliatamente gli aspetti oscuri dell'industria gastronomica. Mesi dopo lo inserì nell'opera che lo avrebbe portato alla fama mondiale.
Su trabajo televisivo le valió fama y elogios en todo el mundo y cambió la forma en que muchos estadounidenses pensaban la comida. En sus programas “Sin reservas” y “Partes desconocidas”, Bourdain viajó mucho para hablarle a la gente sobre la comida y cómo se cruzaba con sus identidades, culturas y políticas. En ellos, desafió la idea extendida de que la buena comida pertenecía exclusivamente a los restaurantes caros, blancos y occidentales, hablando tanto con dueños de restaurantes como con vendedores ambulantes, y mostrando platos de distintos orígenes.
Su trayectoria fue reconocida con un premio Peabody en el año 2014 y seis premios Primetime Emmy a las Artes Creativas; dos en cinematografía de no ficción por “Sin reservas” (2009 y 2011) y cuatro consecutivos en espacios informativos por “Partes desconocidas” (de 2013 a 2016). 
Oltre ai best-seller Confessioni di uno chef E Crudo, si possono trovare altre opere dell'autore tradotte in spagnolo, come ad esempio Appetiti Mangia, viaggia, scopri, una guida gastronomica internazionale.

Francesco Mallmann 

È chef, imprenditore gastronomico, autista e scrittore argentino. In America Latina il suo nome non ha bisogno di presentazioni, i suoi arrosti, i suoi ristoranti, i suoi premi e le apparizioni in libri e programmi lo precedono.
Ha iniziato giovanissimo la sua carriera come cuoco su una barca turistica sul lago Nahuel Huapi. Appena ventenne inizia a gestire con un socio un ristorante, per poi proseguire Parigi, dove ha lavorato come apprendista in ristoranti di Nouvelle Cuisine sotto Roger Vergé e Alain Senderens. Tornato in Argentina, ha lavorato in diversi ristoranti e nel suo, dove ha anche tenuto corsi di cucina.
Actualmente, dirige restaurantes en Argentina y Uruguay, entre ellos, “Patagonia Sur” en el barrio de La Boca (Buenos Aires), “Francis Mallmann 1884” en Godoy Cruz (Mendoza) y “Garzón”, ubicado en la localidad uruguaya homónima.
Nel 1983 ha iniziato a lavorare in televisione e dal 2006 ha condotto vari programmi televisivi sul canale ElGourmet. Alcuni di essi sono: “Los fuegos con Francis Mallmann”, “Un lugar en Mendoza”, “Huente-Có”, “ Desde Garzón. con Francis Mallmann”, “La Mia Patagonia”, “La Via Blu”, “I Fuochi di Parigi”, “Vientos del Sur” e “I Misteri di Iberá”.​ Nel 2016 è stato protagonista di uno dei capitoli della serie di documentari “Chef's Table”.
Nel 1984 ha pubblicato il suo primo libro, Cottura istantanea. Da allora pubblicò numerosi libri di gastronomia, in particolare sulle tecniche di cottura alla griglia e a fuoco aperto. Tra i suoi libri più famosi ci sono terra dei fuochisette fuochi E Mallmann in fiamme.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Clicca sulle stelle per valutarlo!

Punteggio medio: 5 / 5. Voti totali: 4

Finora non ci sono voti! Sii il primo.

Dato che ti è piaciuto questo contenuto...

Seguiteci sui social network!

Ci dispiace che non ti sia piaciuto!

Come possiamo migliorare?

sottoscrivi
Notifica di
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Copyright © 2024 Cocina Caprice

Tutti i diritti riservati

E' vietata la riproduzione totale o parziale

dei contenuti di questo sito web

0
Cosa ne pensi? Per favore scrivi la tua opinioneX